Progettato per essere “semplice”

Il mozzo collegato con il generatore elettrico a magneti permanenti è connesso direttamente ad esso senza moltiplicatori interposti.
Ha la caratteristica di essere cavo, permettendo così il passaggio dell’operatore dalla navicella fino al suo interno.
La struttura anulare del motore ottimizza i flussi di scambio termico garantendo una lunga durata grazie ai suoi cuscinetti di grande diametro. L’interno del mozzo è libero ed accessibile al manutentore, il quale può eseguire le operazioni di assistenza in tutta sicurezza.
Per il minieolico questa è una grande innovazione, un piccolo aerogeneratore con una grande accessibilità.
La zona retrostante definita navicella, dotata di ampi spazi, consente la permanenza di due addetti alla manutenzione.
E’ dotata di un motore con riduttore per l’orientamento del generatore a favore di vento.
Il riferimento è ottenuto analizzando le informazioni dall’ anemometro ad ultrasuoni posto sulla sua sommità migliorandone la capacità di produzione.

Semplice